logo Subsonica
Risultati per '7-2008'
SUBSONICA 10/07/08 18:36

LIVE@THE FORUM

08.10.08 SubsOnicA LIVE @ THE FORUM
9-17 Highgate Road, London, NW5 1JY

http://www.forumclub.co.uk/


SUBSONICA 10/07/08 18:35

LIVE@THE FORUM

08.10.08 SubsOnicA LIVE @ THE FORUM
9-17 Highgate Road, London, NW5 1JY

http://www.forumclub.co.uk/
biglietti ticketone


boosta 09/07/08 17:36

Boosta vs Skin

se avessi scritto una canzoncina insieme a Skin e la mettessi in ascolto su www.myspace.com/boostadj voi andreste a sentirla nel tempo libero?
io si'.
bye from buysta,an english man in turin.


SUBSONICA 07/07/08 01:01

Tricky/Veronika/Subsonica

"Livido amniotico" è uno degli inediti di "Controllo del livello di rombo" del 2003. Su youtube abbiamo trovato questo video "apocrifo" molto suggestivo che utilizza le immagini di "Ghost in the shell".

Ebbene il disco di Tricky in uscita in questi giorni "Knowle West Boy" ne contiene proprio una versione interpretata sempre dalla nostra cara amica Veronika nel frattempo trasferitasi a Los Angeles. La traccia è la numero 4 e si chiama proprio "Veronika".



max 06/07/08 16:29

TRAFFIC personalizzato per i TERRESTRI


Ed eccola qui la quinta edizione del Traffic festival, l’evento che da un po’ di tempo fa parlare (e straparlare) un po’ tutti: giornalisti, assessori, espertologi, musicofili, cittadini indignati e timorosi di capelloni baccani e baccanali; appassionati e sindaci. Il Traffic, a dispetto di catastrofismi, restrizioni e minacce, riparte, è come sempre gratuito e mantiene il suo cuore verde nel parco della Pellerina. Tanto dibattere e tante polemiche finiscono per elevare il festival a fenomeno di costume, e tutto ciò se mi perdonate il “celentanismo”, è decisamente rock.
Cari terrestri, queste falangette picchiettano sulla tastiera al fine di tracciare una via nel mare magnum delle informazioni, per meglio guidarvi attraverso la griglia dei numerosi eventi. Poggiate dunque la vostra manina in questo palmo presidenziale e lasciatevi condurre.
Vogliate innanzitutto prendere nota del www.trafficfestival.com, è piuttosto ben fatto (note su tutti gli artisti cliccando sui nomi e info sui dove e quando), e sono presenti anche mappe ben dettagliate.
Dotazione indispensabile se siete forestieri:
a) un semplice conoscente torinese con appartamento da elevare sul campo al grado di amicocarissssimo,
b) un pensione. Anche mezza stella cadente va bene, visto che parliamo di un festival rock e non della settimana della moda. Si potrebbe obbiettare che è facile farsi belli con le dermatiti degli altri, ma chi scrive in quanto a pratiche estreme di giaciglio, nella propria esistenza, ha dato un bel po’.
Se riuscite a procurarvi una copia di Torinosette (inserto settimanale della Stampa), ciò è bello, poiché il programma è ben descritto e commentato in tutti i suoi aspetti.
Ma vediamo di entrare nel merito .
Si parte …..
-LUNEDI’7. però da MILANO, con il concerto dei JUSTICE, all’Arena del Parco Sempione. I Justice, nell’ambito della dance elettronica sono considerati la “cosa” più cool del momento. Siccome l’evento è ispirato al tema Mi-To (Milano Torino) ad aprire le danze ci saranno gli LNRipley, band torinese tecnologica ad altissimo impatto energetico. Occorre entrare nel sito di Traffic (o di Mtv, o di Alfa Romeo) per prenotarsi. Gratuitamente. Il consiglio che vi do è però di arrivare molto, ma molto presto. L’arena è grande ma non enorme.
-MARTEDì 8
TORINO, inaugurazione delle gallerie d’arte con opere tra gli altri di Jamie Reid ( grafico dei Sex Pistols), Raymond Pettibon ( artista visivo autore della grafica degli album dei Black Flag e di altro punk americano targato SST), e altri artisti di estrazione punk. Alle ore 18,30 ci si troverà presso la galleria Guido Costa project, dove saranno presenti gli Architorti, ad arrangiare per violiniviolevioloncelli alcuni classici del punk. Li ritroveremo al termine del giro nella terza galleria In Arco. In mezzo ci scapperà verosimilmente anche qualche tartina e alcuni bichierozzi di vino, nella miglior tradizione delle inaugurazioni d’arte.
Per chi vuole cenare al King Kong microplex (via Po 21), c’è una cena Traffic con proiezione di IZZ TRU’ film documentario sulla precedente edizione.
Non dovrei dirvelo io, ma alla sera allo Spazio 211(www.myspace.com/spazialefestival) c’è il concerto dei Racconteurs. Non è Traffic, e quindi non è gratuito, ma è un bel concerto in uno spazio adeguato all’interno di un festival interessante.
BIELLA (piazza Cisterna) Concerto dei BAUSTELLE che non hanno certo bisogno di presentazioni, anticipati sul palco da Robertina: cantante extraterrestre (coinvolta da Mike Patton in alcuni suoi recenti progetti) che interpreta brani della tradizione italiana. Traffic lancia segnali anche in Regione.
-MERCOLEDì 9
Sarà stato il vino , o forse le tartine, ma scoprite che l’arte contemporanea vi ispira più di quanto non immaginaste? E allora, alla galleria Allegretti oggi pomeriggio c’è una mostra molto particolare, raggiungibile tranquillamente a piedi dal centro. Cinque tra i più importanti artisti torinesi (Botto & Bruno, Daniele Galliano, Paolo Grassino, Paolo Leonardo e Pierluigi Pusole) hanno lavorato su altrettante chitarre elettriche Gibson, trasformandole in opere d’arte. Se poi avete intenzione di spostarvi con un qualche mezzo, un’ ottima occasione per visitare la bella Fondazione Sandretto Rebaudengo in borgo San Paolo è fornita dalla mostra (sempre collegata al festival) di Daniel Johnston: pittore e musicista di culto (molto ammirato da Cobain e Bowie), che riesce a trasformare in arte il proprio disordine psicologico. Qualche cosa di realmente punk.
Incomincia sempre durante il pomeriggio anche la rassegna cinematorafica sul punk curata da Marco Philopat, al microplex King Kong (via Po21), le pellicole saranno in rotazione durate tutti i giorni del festival
Ore 21 ci si sposta alle OGR (cso castelfilardo), suggestivo simbolo di riqualificazione post industriale, per la serata inaugurale con i MASSIMO VOLUME che sonorizzeranno una pellicola anni’20 tratta dal racconto “la rovina di casa Usher”, di Edgar Allan Poe. A Seguire FABIO NOVEMBRE, il più glamour tra i designer italiani si esibirà in qualità di d.j., seguito dal validissimo Marco Passarani d.j. e produttore di musica elettronica anche nella vita.

-GIOVEDì 10 Cortile del Rettorato (via Po..) Parlavamo di designer, anche perché il Traffic quest’anno è saldamente legato a Torino World Design Capital. Ed è proprio il design ad essere al centro degli allestimenti sonori curati da musicisti provenienti da blasonate (soprattutto all’estero) realtà cittadine come Larsen, Gatto Ciliegia e Stearica. Dalle 15,30 alle 18,30 nella cornice barocca del cortile per tre giorni i GIBSON SOUNDSCAPES, saranno sonorizzazioni, paesaggistica musicale, flussi di onde sonore, realizzati con strumenti elettrici (chitarre Gibson) e implementazioni elettroniche. Musicisti dalla straordinaria sensibilità, stravolgeranno la sintassi del rock per avvolgere un luogo definito con il loro “segno sonoro”. Oggi Stearica.

Alle 18,30 invece nel cortile di Palazzo Carignano l’intervista (impossibile) a Kurt Cobain:
Tommaso Pincio (scrittore) intervisterà Fabio Paradivino (attore nel ruolo di Cobain), mentre Manuel Agnelli voce e chitarra interpreterà le canzoni della star di Seattle
.
La navetta che parte comoda da corso San Maurizio, già vi aspetta per trasportarvi al Parco della Pellerina. Traffic incomincia a fare sul serio, con una serata interamente dedicata ai linguaggi di frontiera. Sul palco dalle 19,30 in ordine di apparizione: FUJIYA MIYAGI: trio inglese in bilico tra Kraut rock e nuovi ritmi/ BATTLES, una potente edilizia sonora a cavallo tra rock e algebra, definiti da Brian Eno il migliore live degli ultimi 20 anni/ SOULWAX trionfatori assoluti presso il recente (festival) SONAR di Barcellona una (ex) rock band convertita all’elettronica capace di trasportare la techno fuori dalle consolle e di farne materia da palcoscenico/ TRICKY, l’oscuro alchimista degli anni ’90, il grande sacerdote del woodoo digitale che non ha bisogno di presentazione.
La navetta che pazientemente vi ha atteso fino alle 0,30 (oltre non può suonare, altrimenti scatta la denuncia penale al presidente di Traffic, che poi sarei io) risalirà al cuore della notte torinese, da Giancarlo/Murazzi: l’indistruttibile locale simbolo della groova cittadina sopravvissuto a diversi tzunami fluviali e di recente anche alle fiamme. Da Gianca ad accogliervi troverete SOULFUL una serata ormai divenuta legenda. Lo shake, il northern soul, le sezioni fiati e le grida dei più celebri e sudati afroamericani hanno incendiato in questi ultimi anni molte notti di quella che a pensarci bene è la mo-town italiana ( vedi anche motor-town, vedi anche città dell’industria automobilistica). Bene, Jimmy e Luis, volendo fre le cose in grande, oltre ai 45 giri bollenti hanno messo in tavola una Soulful band che insieme ai classici del genere eseguirà per il pubblico di Traffic, alcune versioni di brani estratti dal cartellone: Traffic 2008. Le tre ballerine soulfulette renderanno la serata assolutamente memorabile.
VENERDI’ 11
Pomeriggio, sempre film, sempre gallerie d’arte aperte, alle 15e 30 Roberto Maria Clemente, Paolo Dellapiana (dei LARSEN), Giorgio Ferrero, Rodolfo Mongitore nel cortile del Rettorato
--cortile di Palazzo Carignano
---SEX PISTOLS, anticipati sul palco dai WIRE (primo album nel ’76, anello di congiunzione tra punk e post punk: da non perdere ), PUNKREAS (spumeggiante Punk italiano dei nostri giorni) e PLASTINATION: band animata da personaggi chiave del (né) centro (né) sociale El Paso. Il seme del punk a Torino ha messo qui le sue più significative radici, creando un’esperienza chiave per la cultura giovanile degli ultimi 20 anni.
Al termine da GIANCARLO serata Dubstep. Arriva da Londra l’ultimissima ondata di ritmi elettronici sotto forma di mutazione del dub più metropolitano. Coki è il genietto londinese che insieme alla crew torinese capitanata da Victor animerà la nottata facendo vibrare i Murazzi con le frequenze più profonde
SABATO 12
15,30 cortile del rettorato: Gatto Ciliegia

18,30 cortile di Palazzo Carignano : intervista a Janis Joplin. (Silvia Balestra scrittrice intervista Anita Caprioli, canta Syria)

MASSIMO VOLUME, band bolognese per la quale non è certo sprecata la definizione “seminale”. Sotto l’invito del Traffic, ma anche di Manuel Agnelli, direttore artistico di quest’ultima serata i Massimo Volume si riuniscono a 7 anni dallo scioglimento.
AFTERHOURS, il gruppo rock più storico, celebre e amato oggi, in Italia. Manuel Agnelli cantante e leader della band ha avuto il compito di progettare l’evento, che coinvolgerà anche la poetessa rock Patti Smith. E’ ovviamente è lecito aspettarsi sorprese di ogni genere.
Il fine serata, giovani terrestri presenterà un bivio. Da un lato il capolinea rock, da Giancarlo con Ringo (Virgin radio) in consolle insieme a Giusy Brunetti, storica d.j. e conduttrice radiofonica nella Torino degli anni ’90.
Dall’altro la più sofisticata “NOTTTE VERDE” (tributo a Torino World Design Capital) al Palaisozaki, all’insegna del suono e dell’immagine elettronica. Il cartellone qui prevede : HERCULES AND LOVE AFFAIRE(si quelli di Blind proprio loro)/ALTER EGO/ MATTHEW DEAR/ e i visual a cura di SANCH genio delle elaborazioni digitali autogenerative.
La location è spettacolare, il cartellone parla da solo.
DOMENICA 13, siete ancora in città e proprio non vi và giù il pensiero che sia tutto finito? Beh, c’è ancora un intero pomeriggio di film sul punk al King Kong. Ma extra Traffic vi posso allungare anche un’altra dritta. In piazzale Valdo Fusi, c'è un'intera giornata dedicata allo skate e ai concerti. Sul palco tra gli altri: LINEA77 LNRIPLEY STEELA e PERSIANA JONES. Vediamo poi se c'è ancora chi si lamenta che a Torino non succede nulla.


Privacy - Copyright ©2016 Subsonica.it