logo Subsonica
Risultati per '6-2000'
SUBSONICA 30/06/00

Breve concerto ..

Breve concerto in occasione dello Streetball a Viareggio. Sul palco Mau Mau, Afterhours, Subsonica e Carmen Consoli. Come spesso accade in queste manifestazioni tutte le band hanno suonato penalizzate da svariati problemi tecnici, ma nel complesso la serata è stata molto apprezzata. Menzione a parte per il dopo serata. In anticipo di qualche ora sull'avvio ufficiale del Gay Pride i Subsonica vengono invitati in quello che a loro insaputa si rivela essere un locale gay, appunto. La colonna sonora è sul genere film-di-Vanzina, l'affluenza non propriamente massiccia, la delusione notevole. Ma ad un certo punto la situazione mostra un netto segno di svolta. Sul piccolo palco si presenta un'indimenticata eroina della nostra gioventù. Anticipata da un paio di labbra siliconate della dimensione di un dirigibile Good Year l'una, con un fisico che denota una dedizione mistica per la ginnastica aerobica ... lei, l'inossidabile e conturbante Donatella Rettore. La variopinta fauna dell'ambiguo locale si compatta massiccia sotto il palcoscenico, venendo ora sfiorata, ora provocata e talora coinvolta direttamente nell'evento dalla mattatrice della scena che supportata unicamente da basi strumentali, già sul finire del primo brano ("Splendido splendente") mostra di avere la situazione saldamente in pugno. Sopraggiungono anche Mau Mau al completo in compagnia di Manuel Agnelli e su "dammi una lametta che mi taglio le vene" si scatena un pogo micidiale, che talvolta si compatta in trenino per disperdersi prontamente nel momento in cui alcuni "vagoni" tentano approcci troppo ravvicinati. Al termine, visita in delegazione nel camerino di Miss Rettore con dono di maglietta delle rispettive band. Donatella ringrazia commossa e sfiora le nostre guance di adolescenti che fummo con le sue morbidissime labbra.


SUBSONICA 29/06/00

Serata libera a ..

Serata libera a Torino. Scopriamo che c'è Fossati alla Palazzina di Stupinigi. Ci procuriamo alcuni biglietti a "gancio". E dopo anni assistiamo ad un concerto seduti in poltrona. Molto bello. A fine spettacolo veniamo introdotti nel backstage da un discografico amico per incontrare Ivano, che ci accoglie affabile. Fine nottata: ovviamente Murazzi.


SUBSONICA 28/06/00

Concerto a Berg ..

Concerto a Bergamo. Il gruppo viene accolto dall'ormai solito temporale; per fortuna pomeridiano e passeggero. 4000 persone assistono al concerto giudicato da Cipo e dai tecnici come il migliore della stagione. I Subsonica incontrano i Verdena a fine serata. Segue scambio di indirizzi per eventuale cartolina di buone vacanze. Si decide inoltre, nell'arco di una discussione sulla musica italiana, di dare vita ad una colletta per comperare un flacone di shampoo da spedire a Moltheni. Dopo alcuni tentennamenti realizziamo che il personaggio dalla buffa capigliatura arrivato nei camerini per salutare la band non è Shalpi bensì il famigerato proprietario leghista del Motion che ad Ottobre 99 ha aizzato la sua security contro i Subsonica (complice la scarsa diplomazia di Camilla - vedi diario del 30/10/99). Il gruppo restituisce la stretta di mano vittima dell'effetto sorpresa di cui potrebbe godere un Pinochet che si presentasse in una sede di Rifondazione Comunista a domandare una cartina e un filtrino. 


SUBSONICA 27/06/00

Concerto a Vill ..

Concerto a Villa Arconati (MI). Ci presentiamo davanti a 2500 persone sedute. Nel giro di pochi minuti quello che sembrava un religioso concerto da camera si trasformava in un movimentato live act protagonisti almeno 1000 sederi che non contenti dell'incontro ravvicinato con la plastica dei seggiolini cominciavano a dimenarsi per l'intera durata del set. Dopo il nostro concerto sale sul palco Antonella Ruggiero che porta alla fine serata tra gli applausi del pubblico così differente di età.


SUBSONICA 24/06/00

Concerto a Vascon ..

Concerto a Vascon (TV). Dopo aver assistito alla partita dell'Italia nel bar del paese la band raggiunge la tensostruttura stipata di gente per dar vita ad un concerto pieno di varianti impazzite (vedi apparecchiature danneggiate dalla pioggia del giorno precedente). Il pubblico segue con partecipazione. La proverbiale accoglienza di queste zone unita alla proverbiale tendenza alla alzata di gomito fanno si che i camerini siano massicciamente riforniti di birra. Al termine della serata si contano caduti e dispersi.


Privacy - Copyright ©2016 Subsonica.it