logo Subsonica
Risultati per '3-2012'
SUBSONICA 22/03/12 20:48

Concerto a Berlino (19-03-2012)

Concerto a Berlino

Vista dall'aereo, l'Europa centrale oggi è plumbea, non ci ricorda per nulla che siamo quasi in primavera.
Berlino ci accoglie con lo stesso copione: vento gelido e atmosfera desolata.
Probabilmente tutti hanno dato il massimo durante il weekend, perché le strade sono piuttosto deserte. I miei retaggi New wave portano subito la mente alla magica trilogia che Bowie registrò proprio qui alla fine dei ’70 -Low/Heroes/Lodger- e a tutto ciò che questa città ha significato nella testa di un giovane post-punk: buio, gelidi sintetizzatori che squarciano casse in quattro, Einsturzende Neubauten, rave, wow... quanto immaginario.
Arriviamo che è sera inoltrata, quindi c'è poco tempo (ed energia) per fare qualcosa: giusto un veloce "miniwurstkrautundbier", due passi per il quartiere di Kreuzberg, dove siamo alloggiati, e svenimento nel letto. La giornata successiva è sempre fredda, ma cielo blu e sole mi invogliano ad inoltrarmi nel ventre della capitale.
Quando ho così poco tempo per visitare una città, l'unico metodo che trovo valido per respirare che aria tira è camminare, camminare e camminare. Guardarmi attorno. Vedere le espressioni della gente. E via: Potsdamer Platz, la Porta di Brandeburgo, avanzi di Muro, attraverso l'Unter Den Linden fino ad Alexander Platz. Rispetto a ieri sera, le strade sono piene di persone, turisti e scolaresche in gita... eppure le mie vibrisse continuano a percepire un'aura di "gravità".
Saranno forse i monumenti e i vialoni che sbandierano un passato imperiale, ma credo piuttosto che Berlino abbia sofferto dell'innaturale separazione imposta nel Dopoguerra e ancora ce lo comunichi. Il nostro concerto chiude in bellezza questa prima parte di tour europeo: 500 persone affollano il SO36 in Oranienstrasse e anche la Germania fa i conti con la miscela di elettronica, punk, dance e calore...che non fa prigionieri, ovunque ci si trovi.


SUBSONICA 22/03/12 17:12

Concerto a Bruxelles (17-03-2012)

Concerto a Bruxelles

Tempo di posare le valigie ed è già ora di festa: si celebrano, infatti i cinque anni di un locale molto amato dalla comunità giovanile italiana, la Piola. La Piola "libri" per l'esattezza, deve il piemontesismo del suo nome a un torinese Nicola il quale, con il modenese Jacopo, ha dato vita a una attività capace di attrarre dalla mattina alla sera tarda studenti di italiano, stagisti del parlamento, intellettuali, bohémienne, coppie miste italoqualcos'altro, alla ricerca di libri-cibo-incontri letterari- musicali, e convivialità.
Un locale molto azzeccato con pochi eguali in città. La festa di compleanno avrà il suo culmine con un'esibizione dei Righeira, tra atmosfera goliardica e revivalismo e a sorpresa spunterà anche un Plastic Bertrand: reperto d'epoca elettro-pop datazione 1981. Per la cena visiteremo il quartiere congolese, affascinante e ricco di locali underground, ma prima di andare a dormire non mancherà un giro notturno nella magica Grand Place.
Il locale del nostro show si chiama V.K. é gestito da fiamminghi, ma si trova nella zona magrebina, anche se questa sera l'impeccabile organizzazione é in mano ai ragazzi italiani di BeIT. Come avrete capito i quartieri, sono etnicamente molto orientati, ciò nonostante il clima in tutta Bruxelles é pacifico e rilassato. Il V.K. tiene circa cinquecento posti, peccato che già un'ora prima del o concerto ci siano quasi cinquecento persone fuori, di fronte al cartello sold out.
La Storia non si fa con i se, ma di certo avremmo fatto meglio a prevedere due date. Agli infelici spettatori rimasti a rosicare origliando non sarà sembrato vero di sentire, ad un certo punto, esplodere il coro "Vamos a la Playa". Potevamo forse sottrarci dall'opportunità di un'ospitata tra torinesi in terra straniera? Bollettino finale, un ottimo concerto davanti a un pubblico composto per il 60% da italiani (cervelli o non cervelli) in fuga, ma anche da un restante mix belga ispano scandinavo.
Ritorneremo volentieri sotto il grigio calore di Bruxelles.


SUBSONICA 19/03/12 19:35

Concerto a Mendrisio (15-03-2012)

Concerto a Mendrisio

Ogni grande impresa poggia il suo primo passo su un solido terreno. Non mi vien in mente nulla di più intelligente da scrivere, per commentare la prima tappa di un tour europeo, a soli otto chilometri dal confine. Mendrisio, in altre parole Lugano: Canton Ticino. Dei ticinesi mi ha sempre messo allegria l'utilizzo un po' " letterale" della lingua italiana. Se fate due passi nei piacevoli giardini di Lugano, in riva al lago potete imbattervi in cartelli del tipo " si fa divieto di foraggiare i volatili". Qui il trailer di un film viene chiamato "lanciamento"! Una volta ho visto una scritta sulle finestre di una stazione di Polizia : " auguri di buone feste...da noi a voi!"
Ieri sera in un grande club completamente sold out, non c'erano solo ragazzi ticinesi, ma una buona metà della sala era riempita dalla provincia di Varese. E' stato un gran bel concerto, considerando la fase di rodaggio, vedi prima data. Per la scaletta, prevedendo di affrontare il pubblico straniero, abbiamo optato per una scelta " ti piace vincere facile": un elenco dei brani storici più tirati scelti in un crescendo di velocità e intensità. Abbiamo testato ieri il perfetto funzionamento di tale scelta, tra il calore , le grida e i volti sudati di un pubblico calorosissimo. Oggi partiamo per Bruxelles


SUBSONICA 19/03/12 07:02

2012 dal palco


SUBSONICA 14/03/12 10:35

17 marzo a genova l'italia antimafia

Noi saremo a Bruxelles a suonare, altrimenti qualcuno un salto a Geniva per dire no alle mafie lo faceva. (Qui sotto il comunicato di Libera)

Si svolgerà a Genova il 17 marzo la diciassettesima edizione della "Giornata della Memoria e dell'Impegno in ricordo delle vittime delle mafie", promossa dall'associazione Libera e Avviso Pubblico per ricordare tutte le vittime innocenti delle mafie. "Genova Porta d'Europa " è lo slogan che accompagnerà la giornata, durante la quale si incontreranno nel capoluogo ligure oltre 500 familiari (italiani e stranieri) delle vittime delle mafie in rappresentanza di un coordinamento di oltre 5000 familiari.

La memoria e l'impegno saranno già protagonisti nella capitale ligure a partire dal pomeriggio del 16 marzo con l'incontro tra i familiari delle vittime delle mafie e la veglia ecumenica.


Il programma del 17 marzo:

A partire dalle ore 7 è previsto l'arrivo delle delegazioni dei partecipanti da tutta Italia. Concentramento del corteo a piazza Vittoria e PARTENZA DEL CORTEO alle 9:30. Arrivo a Piazza Caricamento - Porto Antico

Dalle ore 14:30 fino alle 17:00 si svolgeranno in vari punti della città numerosi seminari e spettacoli teatrali.

Speciale per i bambini in età 6-11 anni Mostra-Scenografia "Pulcinella e il Mediterraneo",- disegni di Emanuele Luzzati, realizzata da Coop Liguria, Coop Lombardia e Novacoop presso e in collaborazione con il Museo Luzzati a Porta Siberia (Area Porto Antico 6 ). Il laboratorio tratta il tema dell'incontro tra le culture: i ragazzi, con l'aiuto di animatori Coop, percorreranno un itinerario da Occidente ad Oriente, tra suggestioni di immagini e colori.Iscrizione obbligatoria, tel.010-2530328


Privacy - Copyright ©2016 Subsonica.it