logo Subsonica
Risultati per '2-2010'
SUBSONICA 15/02/10 15:39

samuel e max contro gli sgomberi sabato a torino

SABATO 20 pomeriggio in piazza Castello si terrà un concerto di solidarietà contro le minacce di sgombero che gravano su molti luoghi, anche storici, occupati a Torino.

Noi stiamo con quella gran parte di città che ritiene strumentale e inutile l'atteggiamento repressivo che strizza l'occhio ad un elettorato centroperbenista/leghista/ottuso e reazionario.

Ci sembra socialmente sbagliato alimentare tensioni , di cui non si sente affatto la mancanza, per dragare consenso presso gli ambienti più oscurantisti. Insomma non è questa la Torino che conosciamo, della quale ci sentiamo testimoni.

In un paese che fatica a garantire equilibrati spazi di opinione e pluralità democratica nel proprio universo mediatico, ci sembra fuori luogo applicare una censura (seppur burocratica) all'emittente radio black out. Che piacciano o non piacciano i suoi liberi contenuti

In un'Italia culturalmente rasa al suolo dove i luoghi di aggregazione diventano gli iper mercati e i nuovi maitre a penser diventano ,troppo sovente, i partecipanti degli show televisivi, ci sembra fuori luogo sgomberare spazi fisici di confronto, socialità e cultura giovanile. Che piacciano o non piacciano.

Questi i motivi della nostra presenza seppure simbolica, per il dj set che accompagnerà la giornata di musica contro gli sgomberi a Torino.





SUBSONICA 14/02/10 15:21

chi smantella il nucleare?


“Sono stato a Caorso e che cosa ho scoperto? Che lo Stato italiano, il governo Berlusconi, ha affidato lo smantellamento delle centrali nucleari alla ‘ndrangheta, ad una delle più potenti e pericolose “’ndrine”, tramite una società che si chiama Ecoge e ha sede a Genova. (…) ho fotografato i CAMION DELLA 'NDRANGHETA , della società Ecoge, che caricavano i rifiuti nucleari all’interno dei container, container trasportati a Genova. E li ho seguiti … e poi a La Spezia …IN ATTESA DI NAVI DA AFFONDARE ! E questo adesso! Ora! Non 20 anni fa!”...
leggi il resto su blog.torinosistemasolare.it


SUBSONICA 12/02/10 15:07

street parade sabato 13 torino

Piazza Castello ore 15, cercate il carro di torino sistema solare, per salire sul carro: tute bianche no nuke (si comprano dal ferramenta). Yo.


max 04/02/10 02:14

morgan

preferisco scriverlo qui raccontando alcuni dati di fatto.

-ho sempre voluto bene a Morgan, come a un fratello minore, talentuoso malinconico, intelligente, fragile e come tutti quelli che vengono considerati "di successo", circondato da gente del cazzo che maneggiando la coca ritaglia un proprio ruolo ai margini dei riflettori. Succede sempre e da sempre. Anche se questo non sottrae nessuno dalla responsabilità delle proprie scelte.
-sono contrario alla cocaina per tanti motivi tra i quali quello strettamente politico: è la maggiore fonte di introito delle mafie italiane, ovvero quelle persone che sfruttano esseri umani, nascondono rifiuti tossici nelle nostre campagne , scorie radioattive nostri mari, senza parlare di schiavitù e democrazie messe in ginocchio dal potere del narcotraffico, insomma gente alla quale non mi sembra il caso di versare lo stipendio.
- in questo momento storico gira più cocaina negli ambienti televisivi, in Parlamento, nelle serate mondane più volgari e generaliste che non sui palchi rock. E' anche comunemente in uso tra intellettuali salottieri, sedicenti alternativi che alzano la mano in difesa di Saviano evitando comodamente di prendere atto della la contraddizione
- tra le tante cose sbagliate che fa fare la cocaina, possiamo includere il fatto che fornisce sempre un 'illusione di lucidità . Ecco perché si possono sparare certe cazzate, che assumono un volto reale solo con il senno di poi. Fenomeno ricorrente. Anche se non sempre c'è un giornalista a rendere l'effetto irreversibile
- Morgan probabilmente diventerà l'agnello sacrificale sul quale riversare tuoni di spettacolare ipocrisia. Ne sentiremo di ogni, qualche imbecille tirerà fuori ancora la storia del rockmaledetto, poi la cosa si ridimensionerà e le cose faranno il loro corso. Anche perché la coca oggi in Italia è culturalmente accettata, fa girare l'economia della più grande azienda italiana: mafia spa, per almeno 60 miliardi di euro all'anno. Soldi con i quali l'industria criminale sta comperando le nostre città, iniettando capitali in contante, sfruttando una crisi che non paga.
- Non smetterò comunque di considerare Morgan un amico.
- Detto questo, sinceramente non credo che verrà escluso da nessuna trasmissione televisiva, in un momento nel quale l'audience regna su tutto.


Privacy - Copyright ©2016 Subsonica.it