logo Subsonica
Risultati per '2-2007'
max 27/02/07 23:34

com'é?, black out, sanremo, romanzi subsonici

io non l'ho visto il festival, mi sono sorbito un parapiglia a Ballarò, ma sarò dalle parti di Sanremo Sabato 3 alle 16.
Mi trovate, se siete di zona ponente, al Palafiori, per presentare le attività di Casasonica, ciarlare dei Subs e divulgare l'evangelo della groova e della videonewsletter.
Comunque volendo potete scatenare commenti sulla keremesse canora qui sotto, così sapremo cosa ci siamo eventualmente persi.
Mi sono imbattuto, durante un animato week end trascorso tra i confini del Belgio e Parigi (con in mezzo un bel concerto dei Nine inch nails) in un romanzo noir di Gianluca Morozzi. "Black out" (edizioni tea due). Una storia intrigante, ben scritta, con un condimento spalatter che non ofusca il carattere dei protagonisti, nel mezzo della quale quale si apre lo scenario di un concerto concerto dei Subsonica. Bum. Così. Una piacevole sorpresa.
Sorpresa a parte ve lo consiglio. Si legge anche piuttosto rapidamente.
Mi piacerebbe anche fare un conto delle citazioni all'interno dei romanzi (ricordo "un giorno dopo l'altro" di Lucarelli, il primo romanzo di Giulia Blasi, un altro dal titolo "io non chiedo permesso" di oooops amnesia, e qualche altro che dovrei andare a spulciare in una libreria, al momento, troppo troppo incasinata.
Ci date una mano?. Cioè se avete letto o vi ricordate nello specifico di un qualche libro con ambientazioni o citaioni subsoniche lo segnalate? Si?
bene.
La scrittura grezza dell'album procede, ancora dritti come siluri -senza riascoltare nulla- a buttare giù idee, casse bassi chitarre storte, cantati "uacciuganassei yeah please uan ciù gadaghecciu". E poi appunti sparsi su bloc notes, brandelli di qualche cosa che forse diventerà un testo, chi lo sa?

Voi tutto ok?


vicio 22/02/07 11:33

So che in un momento ..

So che in un momento complicato-politicamente-come questo,la mia precisazione suona un po' frivola, ma:

-il sottoscritto, quando deve esprimere un parere/comunicare qualcosa, lo fa SOLO ED ESCLUSIVAMENTE sullo spazio "Rapide".

-diffidate dagli imitatori, soprattutto di quelli che potrebbero spendere il proprio tempo in modo migliore...tipo studiandosi un po' di grammatica italiana e inglese.

Saluti & Baci V


subsonica 18/02/07 21:07

zitti zitti

zitti zitti...., abbiamo incominciato a fare girare idee per il subsonica numero 5.
La stiamo prendendo tranquilla, senza stress, senza la necessità di vedere i brani appena nati, già subito strutturati e arrangiati.
Accumuliamo materiale.
Appena incrociamo le singole ispirazioni prende corpo una linea piuttosto dura, basata su un linguaggio elettronico.
Le armonie si arricchiscono di tensione, i bassi diventano ostinati, spuntano dissonanze e linn melodiche inquiete.
Questo é ovviamente appena l'assaggio a pochi giorni dall'inizio.
La sensazione è che si voglia lavorare a testa bassa, e a basso profilo nel ricucire una identità pienamente subsonica. Ovvero ricreare cose che sappiamo fare solo noi. Meglio di chiunque altro.
Avere avuto nei paraggi gruppi come Petrol e LNRipley, e avere soprattutto ascoltato i loro dischi, aiuta a prendere tutto molto molto sul serio.


sbs 13/02/07 20:27

vicenza manifestazione del 17 febbraio


diamo sostegno alla protesta contro l'ampliamento della base militare americana di Vicenza, pubblicando il comunicato del presidio permanente e l'invito alla manifestazione.

"Vogliamo dare una voce unitaria, pacifica e determinata a questo sdegno. Vicenza chiama tutti a mobilitarsi contro la militarizzazione di una città, contro la costruzione di una base che sorgerà a meno di due chilometri dalla basilica palladiana, consumerà tanta acqua quanta quella di cui hanno bisogno 30 mila cittadini, costerà ai contribuenti milioni di euro (il 41% delle spese di mantenimento delle basi militari Usa nel nostro territorio è coperto dallo Stato Italiano), sarà l'avamposto per le future guerre.
Vicenza vuole costruire una grande manifestazione nazionale per il 17 febbraio; vogliamo colorare le nostre strade con le bandiere arcobaleno e quelle contro il Dal Molin, ma anche con quelle per la difesa dei beni comuni e della terra, del lavoro e della dignità e qualità della vita. Un corteo plurale e popolare, capace di aggregare le tante sensibilità che in questi mesi hanno deciso di contrastare il Dal Molin, perché siamo convinti che le diversità siano un tesoro da valorizzare così come l'unità sia uno strumento da ricercare per vincere questa sfida.
Ai politici e agli uomini di partito che condividono la responsabilità di Governo locale e nazionale rivolgiamo l'invito a partecipare senza le proprie bandiere; vi chiediamo un segno di rispetto verso le tante donne e i tanti uomini che in questi giorni si sono sentiti traditi dai partiti e dalle istituzioni; vi chiediamo, anche, di valorizzare la scelta di quanti, in questi giorni, hanno scelto di dimettersi o auto-sospendersi in segno di protesta. Una protesta che, auspichiamo, dovrà avere ulteriori riscontri se il Governo non recederà dalle sue decisioni.
Noi siamo contro il Dal Molin per ragioni urbanistiche, ambientali, sociali; ma, anche, perché ripudiamo la guerra. Proprio per questo non accettiamo alcun vergognoso baratto con il rifinanziamento della missione in Afghanistan.
La nostra lotta non si è esaurita. A Vicenza, il 17 febbraio, contro ogni nuova base militare, per la desecretazione degli accordi bilaterali che regolano la presenza delle basi, per la difesa della terra e dei beni comuni, per un reale protagonismo delle comunità locali e dei cittadini.
Il futuro è nelle nostre mani: difendiamo la terra per un domani senza basi di guerra.
Il 17 febbraio tutti a Vicenza!"
Presidio Permanente contro il Dal Molin


michele4 09/02/07 10:50

sempre sulla newsletter

ciao a tutti
grazie alle vostre segnalazioni abbiamo capito cosa è successo con gli invii.

In pratica alcuni provider, nel nostro caso libero.it, vedono che da un determinato IP partono un fracco di mail ai loro utenti e quell'IP viene messo nella loro blacklist, ovvero la lista dei cattivi. Evidente sono misure che prendono per evitare ai loro utenti di essere infestati da spam.

questo polpettone per dirvi che gli utenti con mail libero.it non ricevono la newsletter.
Adesso verificheremo come risolvere la questione, nel frattempo per il prossimo invio vi consiglio se avete la possibilità di iscrivervi con un altro indirizzo che non sia di libero.it

ah occhio che l'indirizzo al quale vi dovete iscrivere è questo

ciao
m4


Privacy - Copyright ©2016 Subsonica.it