logo Subsonica
SUBSONICA 14/08/05

Concerto a Rimini - 3500 persone

Concerto a Rimini - 3500 persone

Samuel fa il suo ingresso al Cocoric˛ e subito un giovine, da giovine italodance vestito gli si fa incontro e lo abbraccia di lato pronto per farsi fare una foto. Il ragazzo viene subito affiancato da altri suoi occasionali simili, tutti in fila accanto a Samuel dei Subbsonicaper farsi la foto. Cosa manca a questo quadretto? Semplice non c'Ŕ nemmeno l'ombra di un fotografo, un cellulare con l'obiettivo, una usa e getta. Nulla, solo gente in posa ad aspettare non si sa bene che.

Cose che capitano.

Ventiquattro ore prima a dispetto di stanchezza e ultimo concerto piuttosto importante ancora da affrontare il front man trovava ancora la forza di trascinarsi al muretto di Jesolo e il coraggio di presentarsi in albergo alle 8 del mattino. E poi uno dice le distrazioni sul palco e i testi che volano e volano. S˛ ragazzi che ci volete fa'.

Comunque, ci svegliamo un po' tutti quanti freschi come la merda ci salutiamo riconoscendoci appena e saliamo in camper giusto per sdraiarci nuovamente.

Oggi diamo il giro a Pulp Fiction (ovviamente giÓ visto almeno 4 volte a testa) "hey sai come lo chiamano a Parigi un quarto di libbra di hamburger? Lo chiamano royale, hai capito che stile? E sai perchŔ lo chiamano royale? PerchŔ a posto del ketch-up ci mettono la majonese, giÓ ce lo affogano in quella mmerdaggialla".

Arriviamo a Rimini in tempo per il sound-check e per effettuare alcune interviste riprese da Luca Pastore che serviranno in parte per un nuovo dvd e i parte come documentazione per telegiornali musicali".

Ritratti tutti insieme abbiamo lo smalto della famiglia Addams.

A cena riceviamo la visita di Marco Capaccioni il fonico di CittÓ di Castello giÓ nostro collaboratore e di Federico Fiumani dei Diaframma, con il quale Max sta organizzando una compilation di gruppi new wave dei primi anni 80. La piazza conta giÓ quasi tremila persone vocianti, ma gli organizzatori ci chiedono di attendere ancora. Saliamo verso le dieci e un quarto e a dispetto delle condizioni di stanchezza suoniamo un concerto energico, sbavato qual e lÓ con distrazioni che non tolgono intensitÓ. Samuel ad un certo punto presenterÓ "Aurora sogna" al posto de "L'odore" creando intorno a sÚ un siparietto composto dagli altri componenti che lo sbeffeggiano applaudendo.

Il pubblico partecipa e sostiene calorosamente mostrando di divertirsi. Noi in realtÓ sappiamo che da domani potremo godere di una decina di giorni di riposo quindi abbiamo ancora meno problemi a dare fondo a tutta l'energia. Samuel sarÓ ben pi¨ brillante nel dedicare il concerto allo Slego (storico locale riminese mai abbastanza rimpianto) e ai ragazzi del Velvet che hanno organizzato l'evento.

Fine serata come dicevamo Samuel accompagnato dal d.j. pisti finirÓ al Cocoric˛, mentre il resto della band al seguito del preparatissimo dj Ninja e di un improvvisato dj Max "raga ho avuto il tempo di ficcare in valigia i cd che ho trovato", salirÓ al Velvet per terminarsi definitivamente tra selezioni musicali e selezioni al bancone del bar.

Mirco Veronesi, vero eroe e pilastro della macchina organizzativa live subsonica, questa sera a Rimini-casa sua-finalmente si rilassa e si concede finalmente un meritatissimo dopo concerto.

Ultima emozione della serata con Vicio che inseguendo di corsa la macchina sbagliata, convinto di essere stato dimenticato, ruzzola sulla ghiaia distruggendosi un ginocchio. Tutti troppo impegnati a ridere per aiutarlo a rialzarsi. Ovviamente.


COMMENTI

Nessun commento disponibile
Per pubblicare un commento effettua LOGIN o REGISTRATI

Privacy - Copyright ©2016 Subsonica.it