logo Subsonica
SUBSONICA 17/07/05

Concerto a Jesolo - 5000 persone

Concerto a Jesolo - 5000 persone

Doveva essere fatto la settimana scorsa.

In molti ci sono rimasti anche male ad arrivare dopo diversi chilometri e scoprire dai cartelli luminosi autostradali che il concerto sarebbe stato rinviato causa maltempo.

Fortunatamente oggi la meteorologia pare assecondante.

Il Terrazzamare è un locale elegante, con una frequentazione che qualcuno definirebbe di tendenza. La tendenza che porta gli integralisti dell'aperitivo a proseguire il proprio rito incuranti del concerto che si tiene sulla spiaggia a pochi metri, per intenderci. Però è anche un locale decisamente bello e durante il tardo pomeriggio è rilassante stare svaccati sulle lunghe e comode poltrone ad osservare il tramonto tra il mare e l'imbocco del porto canale.

Max zoppica vistosamente e viene consigliato da Mirco (direttore di produzione) a sottoporsi a un trattamento di massaggio e pomate, vengono attivati i ragazzi del locale che rintracciano l'amica shatzuka di turno.

Un grande classico.

Per quanto si voglia minimizzare, in effetti un movimento sbagliato su una gamba malferma può procurare danni che in una tourneè serrata diventano evidenti.

Quando c'è in ballo il lavoro di oltre quaranta persone non si è mai troppo prudenti e previdenti.

Qualcuno fa il bagno.

Dopo un safari di caccia alle zanzare, ci prepariamo per il concerto.

C'è molta gente e ancora ne sta arrivando. E' bella la sensazione di suonare in spiaggia, anche se per chi sta sotto il palco sarà faticoso ballare sulla sabbia. Faremo un buon concerto che il pubblico sosterrà calorosamente.

A fine concerto Boosta e Ninja si contenderanno la consolle.

Durante il set del Ninja, che stasera riscuote consenso, Max si lancia nella solita gag: avvicinandosi alla consolle istiga urlando (tipo trainer di boxe) il suo pupillo. "Che numero sei tuuuuuu??? il numerouuuuuunooo? dillo!!! fatti sentireeee!!!nuuumerooo?????" La terza volta non riconosciuto da un addetto della security, viene bruscamente allontanato e redarguito. La scena risulta troppo divertente anche per il diretto interessato che sogghignando risponde "...si certo hai ragione, non so cosa mi è preso, quanto sento la drum and bass mi esagito".

Qualcuno nel frattempo finisce in camper con un numero di accompagnatori dell'altro sesso superiore alla singola unità facendo oscillare comicamente il mezzo per un tot.

Samuel, dopo un tot di permanenza in loco, raggiunge il club "Il muretto" per andare a salutare il dj e amico Ralf.

Anche le docce dietro i camerini, condivisi con la crew tecnica, sono scenario piuttosto acceso. Sarà l'atmosfera di mare, la vicina spiaggia, la notte, il rock,nroll, vai a sapere.


COMMENTI

Nessun commento disponibile
Per pubblicare un commento effettua LOGIN o REGISTRATI

Privacy - Copyright ©2016 Subsonica.it