logo Subsonica
SUBSONICA 29/11/02

KRISMA! Ieri sera a ..

KRISMA!

Ieri sera appuntamento di grido nella piovosa notte torinese: non è cosa di tutti i giorni infatti vedere in azione la tellurica accoppiata che risponde al nome di Krisma. Il luogo prescelto è il BarCode, sede in passato di uno dei locali storici per la new-wave torinese, il Polaroid. Location ideale quindi per Maurizio e Cristina, che certe sonorità post-punk le percorrevano in tempo reale con l'estero, quando in Italia in auge c'era Alan Sorrenti. Vabbè..
Ma la serata è impreziosita da un terzo aggiunto sul palco, molto noto ai frequentatori dei concerti SubsOnicI: torna a essere il bassista dei Krisma il nostro scafato tour manager, il Capo, Cochise, chiamatelo come volete - all'anagrafe risponde al nome di Marco Capuzzo. Finora avevamo avuto solo la possibilità di immaginarlo sul palco venticinque anni fa a picchiare le quattro corde, truccato, con il capello lungo e le zeppe da venti centimetri (e qualche foto l'abbiamo vista.... eheheh). L'occasione è davvero ghiotta.
All'ingresso del locale trovo subito un quartetto base da fare impallidire quello Cetra: i due Krisma, Johnson Righeira e Peppo Parolini (il mitico presidente della Repubblica dei Murazzi). Stiamo parlando di storia d'Italia. Poi mi sento mormorare due o tre porconi alle spalle e ovviamente mi rendo conto che è arrivato anche Cochise... la presenza di Cipo, Tony, Sem (che tra l'altro ha curato le basi pre-registrate del duetto), Rachid e di tanti altri volti noti della noche torinese non fanno altro che confermare la mondanità dell'evento.
E il concerto? Ragazzi, musicalmente non si è scherzato affatto. Rispetto all'esibizione avvenuta nel 2001 all'Hiroshima Mon Amour, Maurizio e Cristina sono molto più a loro agio sul palco e la loro techno (pop) - velata spesso e volentieri di un forte colore anni'80 - non perde un colpo: il suono è attuale e la voce di Cristina sembra tornata quella degli anni migliori. Sempre emozionante risentire classici del calibro di Many Kisses o Black Silk Stocking, musica che sembra uscita da un mese. A un certo punto arriva anche la versione krismizzata in inglese di Nuova Ossessione, che diventa Splendid Obsession. La base è nettamente più dance dell'originale e non ci dispiace affatto.

Cochise. Quale sorpesa vedere il Capo che suona il basso con piglio da super-professionista (occhiali fumè e aria di chi la sa molto ma moolto lunga) e con precisione inappuntabile - a fine serata lui ovviamente si schermisce e ai miei complimenti risponde con quattro o cinque vaffanculo, ma teloggiuuro che sono sincero al 100%.
I pareri sono dunque unanimi tra i presenti: show bello e compatto. 
Tremate tremate i nonni punk sono tornati!!

Vicio - inviato speciale


COMMENTI

Nessun commento disponibile
Per pubblicare un commento effettua LOGIN o REGISTRATI

Privacy - Copyright ©2016 Subsonica.it