logo Subsonica
max 18/05/11 19:30

le buone notizie nn vengono mai sole

In un'Italia che cambia, Max Stefani lascia la direzione del Mucchio. Ed era ora.
Dopo anni di mistificazioni, raggiri infantili, mediocri panzane ai limiti disonestà intellettuale e scarso rispetto per i suoi lettori (stando a ciò che ho potuto verificare con mano), Max Stèfani si dimette, o molto più probabilmente viene invitato a.
Regalandoci in tutto ciò il piacere di leggere integralmente una rivista realizzata da gente appassionata, onesta e capace alla quale faccio i migliori auguri.
Liberi tutti.


COMMENTI

Per pubblicare un commento effettua LOGIN o REGISTRATI

Non_Identificato 25/05/11 10:33

secondo me il buon casacci, oltretutto con tutte le buone virtù che ci ha, dovrebbe smetterla di usare il sito dei subsonica per le sue "invettive" personali. fermo restando che non discuto la sostanza del discorso: però esternare le proprie convinzione di disprezzo verso dei mezzi e/o persone (ripeto pure -forse- avendoci pure ragione) in un sito che è praticamente lastricato di giovani accondiscendenti mi sembra una roba un po' sterile... e un po' fastidiosa... una volta c'erano dei diari di bordo da brivido, degli ottimi racconti che accompagnavano le produzioni e i tour... in questo non siete riusciti a bissare amorematico...
vinz


Non_Identificato 22/05/11 12:53

ma per favore...che negli ultimi tempi "un mucchio di minchiate ".Fa piacere anche a me e a tutti coloro che acquistano per leggere cose vere e interessanti.
Matteo.


Serpentino 20/05/11 19:08

niago rompi sempre...ma va a lavorare!


Non_Identificato 20/05/11 18:44

M4: tutto ragionevole e condivisibile il tuo ultimo post. Ma nell'ultimo post parli di "qualcosa che non va", in quello precedente invece di "tracollo verticale". Non è proprio la stessa cosa. Non sopporto Nanni Moretti, ma - le parole sono importanti :-)


niago 20/05/11 12:10

ok...ma la recensione del muchhio di EDEN caro max.....è alquanto attinente al vero!

mi spiace


m4 20/05/11 08:52

Non identificato. Io invece non riesco a separare totalmente la linea editoriale da singole sezioni del giornale. Un conto sono le recensioni, e qui ti do ragione, ci si trova un maggiore equilibrio di giudizio, tant'è che la semistroncatura ad Eden scritta da Guglielmi comunque finita in rassegna stampa senza colpo ferire. Primo perchè non si censura nessuno, secondo perchè gli si riconosce una onestà che non sempre in Max ho visto. Io il mucchio lo leggo da quando ero ragazzo e credo di poter parlare con un minimo di ragion veduta. Do a Stèfani molti meriti, questo per me è indubbio. Ma ripeto che alcune sue ondivaghe posizioni (vedi verso gli After, trattati di merda per oltre un anno, con gli stessi Subsonica per la compilation su Tutto, poi riappacificati a mezzo intervista poi di nuovo fatti crollare) non hanno aiutato a far mantenere al giornale credibilità. E questo diventa palese nel momento in cui lo stesso Stefani molla la sua creatura.
Insomma se qualche mal di pancia è saltato fuori in redazione, a maggior ragione io da lettore posso far notare che qualcosina era palese non andasse bene.


Non_Identificato 19/05/11 20:10

Ciao M4, non confondere alcuni articoli con la linea complessiva della sezione musicale del Mucchio (che resta il vero "core" del tutto). Esempio: i Verdena sono sempre stati trattati più che bene - come del resto meritano ampiamente - e anche altri.
Mi pare insomma assolutamente ingiusto parlare di "caduta verticale negli ultimi anni", a maggior ragione se a supporto della tua tesi usi gli "attacchi" contro le band citate (se ci sono stati non erano mai sposati da tutto il giornale, e la cosa credimi era davvero evidente, se uno leggeva tutto il magazine).
L'intervista a Soave a questo punto ufficialmente è l'ultimo marchio di Stefani sul giornale. Un'intervista che di suo sarebbe anche interessante, non fosse che manca completamente di contraddittorio - cosa che di sicuro non figura nell'abc del buon giornalismo, facendo invece superare quel confine che divide gli articoli scomodi dalle imboscate.


m4 19/05/11 14:21

Sono d'accordo con il non identificato qui sotto.

il giornale gli ultimi anni, un bel po' per la verità, ha avuto un tracollo verticale. sempre ad autocelebrarsi come gli unici duri e puri e tutto il resto merda.
non parliamo dell'accanimento periodico contro quella o quell'altra band. i subsonica, after, cristina donà e verdena ne sanno qualcosa, forse proprio a causa di una discussione nata in questo sito.
L'intervista a Soave poi... stendiamo un filo pietoso.
Auguro sinceramente alla redazione di far tornare il mucchio al ruolo che meriterebbe.


Non_Identificato 19/05/11 11:42

Per quanto mi riguarda Stèfani ha l'indiscusso merito di aver contribuito al panorama italiano con una rivista come il Mucchio, però come critico e anche come "giornalista" d'attualità" non è mai stato una cima e negli ultimi anni era proprio in caduta libera, forse s'era veramente stufato non lo so: ma lo leggevo a fatica e finivo per saltare tutte le cose che scriveva.
Penso che il suo abbandono giovi alla qualità della rivista e per quanto riguarda le passate polemiche coi Subs, beh... troppa paranoia, fuffa e malanimo da parte sua.


ari 19/05/11 10:37

Non_Identificato
151.76.28.186 - 18/05/11 22:13

si ma se scrivi cazzate da quarant'anni, meglio lasciare stare!!


Privacy - Copyright ©2016 Subsonica.it