logo Subsonica
SUBSONICA 26/01/11 22:10

rutto libero

Un po' di robe: innanzitutto ciao. E poi scusa, ma siamo stati presi in contropiede da un brano partito in radio prima di poterlo raccontare e comunicare. Ma "è andata così". E più in giù ci mettiamo una pezza.
Partiamo dal tema del giorno: rutto libero, ovvero come ribadire che questo è un libero spazio all'interno del quale liberamente ci si confronta, si saturano i toni si scagliano anatemi in libertà. C'è insomma come sempre uno spirito, una curiosità e una tolleranza che vi invitiamo a confrontare con quella di qualsivoglia artista. Forse ci stiamo ripetendo, ma ogni tanto un ribadino ci sta tutto.
Quindi per coloro che invece passano di qua per sfogare proprie delusioni di carattere artistico, umano, relazionale, come se stessero passando di fronte al bersaglio delle freccette da pub, solo per scaraventare frasi offensive ad effetto -giusto per vedere che effetto fa e passare un po' il tempo ribattendo col rosario dei luoghi comuni su quanto il sito pulluli di decerebrate menti levigate e supine disposte ad accettare ogni supplizio e ogni rantolo commerciale e bla e bla- ecco, non è detto che a questo giro non scatti una bella bannata a beneficio di tutti. Soprattutto se i soggetti dimostrano di non capire un cazzo di musica . Perché purtroppo in troppi casi così è. (con ciò ci riferiamo unicamente agli pseudo musicofili che fanno pesare una presunta conoscenza della materia, non a chi in piena spontaneità riferisce le proprie impressioni) quindi la dittatura del luogocomunismo magari la risparmiamo a noi e a tutti. Olè
Dunque visto che siamo rimasti indietro con le comunicazioni, facciamo un dispetto agli uffici stampa e raccontiamo i anteprima qualche cosa che servirà per orientarsi in tutta la sequenza di anticipazioni che aiuteranno meglio a comprendere che il nuovo percorso ,ha una logica, una direzione. L'album è finalmente terminato, e solo da qualche ora ce lo siamo goduti interamente dall'inizio alla fine. Siamo pienamente soddisfatti di avere realizzato un cd del 2011, che risente di degli stimoli di quello che succede nel 2011 e non 10/15 anni fa. Ora capiamo quanto sia difficile in questo momento in Italia avere accesso a tutto ciò che di più stimolante a livello sotterraneo succede nel mondo, ma i su questo non transigiamo. Siamo figli del tempo nel quale viviamo e sinceramente non ci importa che un brano come "Eden" compreso alla perfezione da quanti (musicisti giornalisti appassionati di suoni alternativi come di canzoni), lasci perplesso chi reclama brani per sfanculare berlusconi e sudare uccidendo felicemente a gomitate il proprio vicino di transenna. Ci saranno, nell'album canzoni cantate a denti stretti che in uno sola frase condensano tutta la rabbia e l'amarezza per il nostro tempo (laddove altri diluiscono la comoda minestra per la durata di un disco), così come ci sono concentrati di adrenalina che non faranno rimpiangere i "colpi di pistola" sparati insieme in questi anni.
Ci sono però anche episodi nei quali si tira il fiato e si sorride. (incluso un featuring impossibile)
C'è un senso , una sorta di concept a legare i brani, e ci è sembrata una buona idea in un momento nel quale il senso di album pare smarrirsi: nell'era delle canzoni per il virual jouke box globale.
C'è la sperimentazione, quella vera che nemmeno nei territori più inesplorati della dub step è ancora stata tentata. Così come c'è la leggerezza malinconica di un brano come "Istrice".
Parla di una storia d'amore, si? Forse, magari, una di quelle vissute decine di volte. Magari parla anche del carattere di noi torinesi quando prediligiamo le sfide tortuose alla linearità della manifestazione dei sentimenti, quelle robe che ti rendono vulnerabile.
Se lo fa con parole semplici, è forse perché le parole cariche in un brano così non reggono, suonano incollate. Piace? non piace? Chi lo sa? Mica uno deve sempre fare calcoli. Non saremo mai schiavi della ripetizione, nemmeno di un ruolo. Non tollereremmo una eutanasia artistica di questo tipo. Non siamo più nel 99. Non ripeteremo mai lo stesso album per due volte di fila.
E' stata scritta per Sanremo? No. Per niente. Anzi è stata fatta ascoltare a Morandi dai discografici quando già avevamo detto di no, forse perché insistesse di persona, come da grande appassionato del suo ruolo ha fatto . Magari ci torneremo a Sanremo, magari in un'Italia diversa e certamente con un brano differente da questo, che privato delle sue sfumature (come la televisione live and direct sempre fa) potrebbe essere equivocato.
Possiamo dirvi che il fruscio che ci gira sopra è il rumore del fiume registrato, perché alla cassa e al basso profondo mancava un tratto visionario. Simian Mibile Disco, Caribou, james Blake? Magari Subsonica e basta,
Sfumature dicevamo: il diavolo è nei dettagli. E i dettagli si comporranno in un album che sarete liberi di giudicare, e noi con lui, attraverso una nutrita serie di anticipazioni, quindi nemmeno a scatola chiusa.
Vi chiediamo solo attraverso questo messaggio (laptop in una mano e forchetta nell'altra, che in questi giorni non c'è il tempo per respirare) di prendere in considerazione il fatto che potremmo volervi portare altrove, fuori dagli schematismi: radio di qua sanremo di là dieci anni fa parapà..e che forse vale la pena rilassarsi e provare a vedere se esistono coordinate non immediatamente identificabili
Di musicisti che ripetono se stessi alla nausea, è piena la penisola.
Burp! (per le correzioni sintattico/grammaticali ripassate più tardi)









COMMENTI

Per pubblicare un commento effettua LOGIN o REGISTRATI

Non_Identificato 29/01/11 14:03

che dire? che l'ottavo giorno un dio musicale invento' i subsonica? vi adoro ragazzi nn vedo l'ora di ascoltare quello che le vostre menti,mani e cuori hanno creato.


Non_Identificato 29/01/11 12:53

Con piacere ritrovo in questo msg i Subsonica che "conosco" da sempre,grazie ragazzi per le anticipazioni,e per continuare a seguire il nostro tempo con il vostro spirito sempre unico e inconfondibile!!
Splendida Istrice,
baci!!
//l.


Non_Identificato 29/01/11 11:30

E ancora una volta è stupore...perchè non sai mai cosa aspettarti, perchè sapete sorprendere sempre...e dopo averla ascoltata cliccare sul tasto "acquista il biglietto" mi ha tentato molto...ma rischio di partorire lì, al Forum di Assago....mia figlia, Aurora,vi ascolta già adesso da dentro la pancia....non vorrei mai che saltasse fuori in anticipo per potervi sentire meglio! ;-)ancora grazie....


Non_Identificato 28/01/11 22:40

caro samuel,cari subsonica.
Istrice è meravigliosa.
me ne sono innamorato al primo ascolto
finalmente qualcosa che fa volare il cuore e che arriva senza filtri.
un'emozione ascoltarla.
peccato per sanremo,è cmq una vetrina e voi meritate di stare ovunque.
grandi come al solito,vi aspetto al concerto di roma.
anche eden è una bellissima canzone!


cominc 28/01/11 20:11

.. Subsonica e basta!!


Non_Identificato 28/01/11 19:22

questa rapida mi piace molto!!!


Federico Scarpa 28/01/11 19:13

Dicevo, la penso uguale. E ciò mi rende felice nonostante tutto attorno c'è puzza di menzogna.
Attendo l'album con ansia.

Ogni Bene
federico


Non_Identificato 28/01/11 19:07

Massimo Rispetto. La penso uguale ;-)


dady 28/01/11 15:55

ClaudiaGO 151.65.60.207 - 27/01/11 20:31
hai perfettamente ragione in tutto quello che scrivi.
se mi piace lo dico, se non mi piace lo dico ma poi finisce li. ma quanta voglia avete di fare polemica?passa la voglia di scrivere alla vista di tutte ste puttanate lette. cioè, ma , vi rendete conto che la polemica la fanno persone che ascoltano lady gaga?personalmente la reputo la figurina dell'album meteore 2009-2011. se poi aggiungiamo che quindi, nella più grossa delle possibilità, questa gente ha circa 18anni, ne vale davvero starne a parlare?se uno non è in grado,non è in grado mai, bannateli e levateceli dai coglioni.e basta!! io istrice non l'ho ancora sentita e sulla base di questo sito e di ciò che ho letto,ho intenzione di non ascoltarla fino dopo il concerto,dato che in mezzo a questo mare di merda non è possibile farsi una propria opinione, in sostanza, son confusa. a me, piace ciò che piace a me.punto. quando scoprirò se e cosa mi piace ve lo farò sapere.per il resto, pace.


ipersonico 28/01/11 15:41

@robydistrade

Ti rispondo nell'altra rapida così se si prolunga la discussione, la "unifichiamo".


Privacy - Copyright ©2016 Subsonica.it