logo Subsonica
max 02/02/09 00:19

amo sogno e non ho paura

è la frase che accompagna la nascita del "MOVIMENTO PER LA SINISTRA", che di fatto sancisce l'uscita di Nichi Vendola da quello che il governatore della Puglia stesso ha definito il "buco nero" di rifondazione Comunista.
A lui si uniscono tutti coloro che si sentono stanchi della convivenza con il peso dogmatico del "comunismo" novecentesco, mai completamente affrancato dai suoi episodi storici più oscuri e dalla retorica dell'opposizione per l'opposizione.
E' presumibile che guarderanno con interesse al "movimento per la sinistra" anche i numerosi veltroniani delusi, e molti tra coloro che hanno smesso da tempo di apporre simboli sulla scheda elettorale, stufi di non sentirsi rappresentati da nessuno.
Sto seguendo con interesse l'evoluzione , anche perché sinceramente nulla mi avrebbe più spinto a rimettere piede in un seggio elettorale.
Come moltissimi (almeno la maggior parte delle persone che conosco e frequento) non mi riconosco nell'arroccamento"identitario" della rifondazione post elezione, né nelle vacuità riformiste di una parte (quella che prende, anzi che non prende le decisioni) del Pd.. Esattamente come già non mi sentivo entusiasta del posticcio technicolor della sinistra arcobaleno..
Avevo sentito Vendola parlare in pubblico e avevo rafforzato la mia impressione positiva, quando insieme a Mecedes Bresso venne a Torino per firmare il protocollo di intesa contro le centrali nucleari in Piemonte e Puglia (a proposito di decisioni).
Visto che qui si discute talvolta di politica, mi sembrava interessante segnalare.
Qui sotto c'è anche un'intervista di Nichi Vendola al tg3, che preannuncia il nuovo progetto.
Viene da pensare che Vendola sia probabilmente tra i pochi, pur non facendo sforzi per rivendicare alcunché, a manifestare un reale legame di contemporaneità con l'avventura Obama



COMMENTI

Nessun commento disponibile
Per pubblicare un commento effettua LOGIN o REGISTRATI

Privacy - Copyright ©2016 Subsonica.it